• /
  • news
  • /
  • LA FATTURAZIONE ELETTRONICA DEL CARBURANTE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA DEL CARBURANTE


Tags: Curiosità

L’emissione della fattura deve avvenire infatti tramite il sistema di interscambio (Sdi), un software elaborato al fine di gestire, conservare e trasmettere le nuove e-fatture. Inoltre esse dovranno essere emesse alla fine della stessa giornata lavorativa, in formato elettronico. Per poter dedurre i costi della benzina e del gasolio acquistati, il possessore di partita IVA dovrà però pagare il carburante scelto solo tramite i metodi indicati dalla Agenzia delle Entrate, ovvero tramite bonifico postale o bancario, addebito diretto su conto corrente, bancomat, assegni, carte di credito o carte prepagate. Essenzialmente, sono ammesse ora solo procedure di pagamento tracciabili in congiunta con una fatturazione elettronica mensile, indispensabile per gestire i costi a fini fiscali. 


Fortunatamente gestire la fatturazione elettronica non è così complicato come può sembrare. Infatti se da un lato si è parlato di rimozione della scheda carburante, grazie al passaggio obbligato alle e-fatture si sono avviati dei metodi facilitati di gestione delle tali, ovvero l’introduzione della carta carburante.

 

Che cos’e’ la carta carburante

La carta carburante è una carta utilizzata per i soli pagamenti di carburante da aziende e liberi professionisti. Tale carta permette di gestire le spese con un singolo metodo di pagamento, più facile da controllare e monitorare, consentendo all’azienda di avere un quadro generale a ‘portata di carta’. Infatti con essa si eviteranno problematiche dovute dal gestire spese effettuate da diversi enti: ogni dipendente infatti potrà avere una propria carta mantenendo l’azienda in controllo dei consumi e delle spese, il tutto in tempo reale.  Inoltre tale carta  permette di ricevere mensilmente anche la fattura elettronica digitale, diminuendo tutto quel carico di lavoro dovuto alla raccolta dei dati di consumo mensili.

Alternative alla carta carburante

Simili ma con qualche marcia in più sono le alternative carte prepagate per l’acquisto del carburante, carte che permettono l’acquisto facilitato del carburante come una qualsiasi altra carta carburante ma con la facilitazione di essere più ‘universali’. Un esempio e’ quello di Soldo drive, una carta prepagata universale utilizzabile in qualsiasi stazione di servizio avente un sistema di pagamento Mastercard, in Italia o all’estero. Un risparmio notevole di tempo ed energie tolte alla ricerca dei pochi benzinai convenzionati. Inoltre Soldo drive offre la flessibilità sia di essere assegnata ad ogni singolo dipendente che direttamente ad un unico veicolo aziendale utilizzato da diversi utenti. In aggiunta Soldo offre a richiesta un servizio di riconciliazione delle fatture elettroniche: al momento del pagamento ci si deve ricordare però di farsi inviare la fattura dal benzinaio in modo che conseguentemente la si potrà caricare su Soldo che gestirà una ricapitolazione delle spese di un periodo di tempo a scelta.


 



Articoli correlati

Una Ferrari per bambini al prezzo di 120.000 euro


23/08/2021

Anche i ragazzini potranno avere una ferrari e non di quelle giocattolo!

La Ferrari ha creato un'auto giocattolo per ragazzini a partire da 14 anni, alla modica cifra di 120000€......


Leggi


L'hotel perfetto per gli appassionati di auto?


05/08/2021

C'è l'hotel perfetto per gli appassionati di auto? Sicuramente l'hotel V8 in Germania potrebbe essere un buon candidato.

Se sei appassionato di auto non puoi assolutamente perderti questo hotel, il V8 in Germania......


Leggi


La crisi dei mezzi di trasporto pubblici con il covid


22/07/2021

Gli italiani sono diffidenti nei confronti dell'uso del trasporto pubblico con la pandemia e sono inclini a utilizzare la propria auto come mezzo di trasporto preferito per i loro viaggi.

Con la pandemia l'utilizzo dei mezzi pubblici diminuisce, aumenta invece l'uso di macchine proprie e a noleggio....


Leggi