• /
  • news
  • /
  • Il Canada vieterà la vendita di auto a benzina dal 2035

Il Canada vieterà la vendita di auto a benzina dal 2035


Tags: Elettrica

Il Paese ha annunciato che a partire dal 2035 vieterà la vendita di nuove auto e autocarri leggeri alimentati a combustibili fossili.

Il Canada ha fissato il 2035 come scadenza per interrompere la vendita di nuove auto e camion leggeri a benzina, nel tentativo di raggiungere emissioni nette pari a zero a livello nazionale entro il 2050, secondo una dichiarazione dell'autorità di regolamentazione dei trasporti del paese.


Obiettivo veicoli elettrici


Il nuovo obiettivo di zero emissioni del Canada è di cinque anni in anticipo rispetto al suo precedente obiettivo di vendite del 100% entro il 2040. Il paese prevede una combinazione di investimenti, incentivi e normative per raggiungere tale obiettivo.


Il settore dei trasporti rappresenta un quarto delle emissioni di gas serra del Canada, secondo la dichiarazione, aggiungendo che il paese fisserà obiettivi intermedi per il 2025 e il 2030 per una più rapida adozione di veicoli elettrici.


Il Canada è l'ultimo paese tra le nazioni del G7 a fissare scadenze più rigorose. La Germania e il Regno Unito si sono già impegnati a vietare le nuove vendite entro il 2030. Il Giappone punta attualmente al 2035, mentre Francia, Canada e Stati Uniti prevedono di vietare le vendite entro il 2040. L'Italia è l'unico membro del G7 che deve ancora impegnarsi su questo fronte .

Herbert Diess, CEO della casa automobilistica tedesca Volkswagen Group, ha rimproverato le nazioni del G7 all'inizio di questo mese per non aver fissato una scadenza per l'eliminazione graduale dei combustibili fossili, chiedendo che vengano prese ulteriori misure per raggiungere l'obiettivo climatico del 2030.

Il Canada ha fatto numerosi annunci e investimenti nel settore dei veicoli elettrici dall'inizio di quest'anno, numerosi piani per espandere le operazioni al segmento elettrico.


General Motors ha annunciato l'intenzione di accelerare i tempi e le dimensioni per la produzione del veicolo commerciale leggero elettrico BrightDrop EV600. GM ha anche svelato piani su questo a gennaio e ora prevede di raddoppiare il numero di unità costruite durante il primo anno di produzione per tenere il passo con la domanda prevista.


Oltre ai governi, le case automobilistiche di tutto il mondo come Volkswagen, Ford Motor Co e GM stanno fissando scadenze più strette e stanziando miliardi di dollari per passare rapidamente a una linea di veicoli completamente elettrici.



Articoli correlati

Aumento del costo della ricarica: c'è ancora convenienza?


28/10/2022

Nei siti di informazione dilagano ricerche sulla effettiva convenienza della ricarica di auto elettriche con rincari dell'elettricità che a detta delle ricerche raggiungono il 160%. Qual è la verità sull'effettivo svantaggio e cosa può cambiare?

Nei siti di informazione dilagano ricerche sulla effettiva convenienza della ricarica di auto elettriche con rincari dell'elettricità che a detta delle ricerche raggiungono il 160%. Qual è la verità sull'effettivo svantaggio e cosa può cambiare?...


Leggi


Retrofit elettrico tra gli incentivi: di cosa si tratta?


21/10/2022

La conversione dell'auto in elettrico è una tecnica in fase di diffusione e in costante miglioramento. Con l'inclusione di questo nuovo servizio tra gli incentivi, sarà forse un'innovazione determinante per un traffico più ecologico?

La conversione dell'auto in elettrico è una tecnica in fase di diffusione e in costante miglioramento. Con l'inclusione di questo nuovo servizio tra gli incentivi, sarà forse un'innovazione determinante per un traffico più ecologico?...


Leggi


Correzioni agli incentivi per l'elettrico: in vista una...


06/10/2022

Nuove misure di agevolazione per l'acquisto di auto a basse emissioni.

Novità nelle modifiche degli incentivi e estensione ai noleggi. Bonus colonnine di ricarica....


Leggi