• /
  • news
  • /
  • Il 70% dei punti di ricarica di auto elettriche nell'UE si trova in tre paesi

Il 70% dei punti di ricarica di auto elettriche nell'UE si trova in tre paesi


Tags: Elettrica - Inquinamento

Da uno studio recente i punti ricarica per macchine elettriche sarebbero concentrati per un 70% nel territorio di solo 3 paesi dell'Unione Europea...


Paesi Bassi, Francia e Germania rappresentano la maggior parte delle risorse e rappresentano solo il 23% della superficie totale dell'UE, mentre il restante 30% di questi punti di ricarica per veicoli elettrici è distribuito sul restante 77% del territorio.

Lo spiegamento di stazioni di ricarica per auto elettriche nell'Unione Europea (UE) presenta un ampio divario tra i paesi: il 70% di questi punti di ricarica è concentrato in soli tre paesi dell'Europa occidentale, secondo uno studio pubblicato.

Paesi Bassi, Francia e Germania rappresentano la maggior parte delle risorse e rappresentano solo il 23% della superficie totale dell'UE, mentre il restante 30% di questi punti di ricarica è distribuito sul restante 77% del territorio, il che mostra la squilibri in questo tipo di tecnologia all'interno dell'UE.


I Paesi Bassi sono in testa come Paese con il maggior numero di stazioni nel territorio, con 66.665, ben al di sopra di altri Paesi come la Romania, che ha 493 punti di ricarica, lo 0,2% del totale, nonostante sia sei volte più grande del Paese olandese .


Questa grande differenza tra i paesi si sviluppa lungo le linee di demarcazione tra gli Stati membri dell'Ue più ricchi dell'Europa occidentale e i paesi con un PIL più basso dell'Europa orientale, centrale e meridionale, avverte l'associazione che ricorda che i paesi con una dimensione notevole sono gravati dal loro PIL più basso.


È il caso della Spagna, che rappresenta solo il 3,3% di tutte le stazioni europee, o della Polonia, con lo 0,8%, nonostante l'ampiezza dei suoi territori.


Dietro a Paesi Bassi, Francia (20,4%), Germania (19,9%), Italia (5,8%) e Svezia (4,6%) sono i paesi con il maggior numero di stazioni.

In fondo ci sono Malta e Cipro, con 0 stazioni, Lituania (0,1%), Lettonia (0,1%) e Grecia (0,1%).


In questo contesto é stato chiesto alla Commissione Europea di rivedere la direttiva europea sulle infrastrutture per i combustibili, per stabilire obiettivi vincolanti per ciascuno Stato membro per i punti di ricarica per le auto elettriche.



Articoli correlati

Aumento del costo della ricarica: c'è ancora convenienza?


28/10/2022

Nei siti di informazione dilagano ricerche sulla effettiva convenienza della ricarica di auto elettriche con rincari dell'elettricità che a detta delle ricerche raggiungono il 160%. Qual è la verità sull'effettivo svantaggio e cosa può cambiare?

Nei siti di informazione dilagano ricerche sulla effettiva convenienza della ricarica di auto elettriche con rincari dell'elettricità che a detta delle ricerche raggiungono il 160%. Qual è la verità sull'effettivo svantaggio e cosa può cambiare?...


Leggi


Retrofit elettrico tra gli incentivi: di cosa si tratta?


21/10/2022

La conversione dell'auto in elettrico è una tecnica in fase di diffusione e in costante miglioramento. Con l'inclusione di questo nuovo servizio tra gli incentivi, sarà forse un'innovazione determinante per un traffico più ecologico?

La conversione dell'auto in elettrico è una tecnica in fase di diffusione e in costante miglioramento. Con l'inclusione di questo nuovo servizio tra gli incentivi, sarà forse un'innovazione determinante per un traffico più ecologico?...


Leggi


Correzioni agli incentivi per l'elettrico: in vista una...


06/10/2022

Nuove misure di agevolazione per l'acquisto di auto a basse emissioni.

Novità nelle modifiche degli incentivi e estensione ai noleggi. Bonus colonnine di ricarica....


Leggi