• /
  • news
  • /
  • E-mobilità: 7 auto per il futuro

E-mobilità: 7 auto per il futuro


Tags: Mobilità
Per quanto riguarda le possibilità di spostarsi sulle strade, la gamma di auto elettriche in particolare è cresciuta costantemente negli ultimi anni. Nel frattempo, questi sono diventati un pilastro del traffico stradale e quindi sono anche offerti sempre più frequentemente da vari produttori. Molti produttori sono passati a questo mezzo di trasporto.
Soprattutto, però, l'aspetto ecologico gioca un ruolo importante, poiché molti paesi vogliono fermare completamente la vendita di motori a combustione nei prossimi anni. Gli inizi erano ancora molto accidentati. I proprietari lo hanno notato soprattutto nel prezzo e nella limitata possibilità di caricare i loro veicoli. A causa della crescente diversità attraverso i diversi modelli e l'aumento degli investimenti, i prezzi stanno scendendo sempre di più. Un altro settore che è sempre più utilizzato elettronicamente è quello dei casinò come Casino777, che sono sempre più utilizzati su internet.
Maserati Grecale Trofeo
Attualmente, il modello Grecale di Maserati può ancora essere trovato sul mercato con un motore a combustione. Secondo le ultime informazioni, sarà offerto sul mercato dal 2023 sotto il nome di Trofeo come una variante 100% elettrica. Allo stesso tempo, il modello sarà conosciuto come la prima auto elettrica della Maserati. Una grande attrazione per gli appassionati di auto è soprattutto l'accelerazione dell'auto.
Si suppone che acceleri da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi e quindi sia veloce come i clienti di lunga data della Maserati si aspettano. Con una potenza di 530 CV, l'auto tira poi a 285 km/h senza problemi. Per coloro che hanno un occhio di riguardo per l'equipaggiamento in un'auto, il Trofeo non dovrebbe essere ignorato nemmeno. Il SUV premium è stato presentato con attrezzature di lusso degne di nota.
VW ID.Buzz
Dopo un lungo periodo di attesa da quando VW ha annunciato il proprio camper elettrico, è stato finalmente svelato ufficialmente. L'ID.Buzz non funziona solo come camper, ma naturalmente anche come trasportatore elettrico di passeggeri o anche come veicolo commerciale. I futuri guidatori probabilmente si innamoreranno di più del raggio di sterzata del nuovo modello. Secondo le descrizioni attuali, il raggio di sterzata è di soli undici metri e probabilmente si sente al conducente dell'ID.Buzz come quello di una Golf.
Inizialmente, VW prevede di utilizzare una batteria da 77 kWh per alimentare un motore da 150 kW nella parte posteriore. Più tardi, secondo il produttore, ci saranno altre due varianti. La versione "Pure" coprirà una distanza di circa 300 chilometri con una batteria da 50 kWh. Nel frattempo, il modello di punta previsto avrà la trazione integrale grazie a un secondo motore elettrico e raggiungerà una sportività di 300 kW. Inoltre, lo spazio ampliato deve essere utilizzato per un'unità di immagazzinamento di energia più grande, in modo che il marchio di 500 chilometri sarà anche rotto in futuro.
Polestar O2 Concept
Polestar è anche all'avanguardia nell'innovazione dell'elettromobilità. Infatti, il loro ultimo concetto di O2 è andato in produzione. Qui, la presentazione della filiale Volvo si concentra sul drone che dovrebbe essere dietro il sedile del conducente. La questione del perché le cabriolet sono meno popolari può essere facilmente spiegata: Lo sviluppo di tali auto è molto più costoso; inoltre, si devono fare pesanti sacrifici in termini di autonomia, poiché le cabriolet hanno un forte deficit aerodinamico.
Nel concetto della Polestar O2s, particolare attenzione è stata data ai piccoli gadget. Per esempio, il conducente può lanciare un drone integrato dai sedili posteriori, che può poi volare da solo grazie al controllo autonomo e prendere indipendentemente i video del veicolo in movimento. Inoltre, l'auto includerà un display da 15 pollici al centro dell'auto, che può essere utilizzato per decidere tra registrazioni atmosferiche e sportive. Il materiale registrato deve poi essere elaborato e caricato su vari canali di social media.
Successore della DeLorean DMC-12
La maggior parte delle persone ricorda il DMC-12 principalmente dal film "Ritorno al futuro". Altrimenti, è più giusto dire che per quello che era, questa auto sportiva DeLorean era tecnicamente sottosviluppata, sarebbe passata piuttosto per un disastro in termini di qualità ed era troppo lenta.
Fino ad ora, DeLorean ha dato solo piccoli scorci dello sviluppo e del design del successore della DMC-12. Oltre a molti extra che dovrebbero ricordare e alludere all'attuale DMC-12, c'è una grande differenza rispetto al suo predecessore. Invece del motore a benzina da 2,8 litri e 132 cavalli nella parte posteriore, la nuova variante sarà ora alimentata da pura energia elettrica. L'auto sarà svelata alla fine di quest'estate. Anche il nome della nuova auto sarà rivelato per la prima volta in questa presentazione.
Škoda Enyaq iV Coupé
Il piano di Skoda è in atto - una versione rivista del SUV Enyaq deve essere lanciata. A differenza dei suoi rivali Audi e VW e dei loro veicoli coupé, Skoda li ha battuti sul tempo con la sua versione SUV. L'Enyaq Coupé è stato presentato proprio all'inizio con un potente motore da 299 CV e quindi anche questo dovrebbe essere disponibile come modello di punta RS proprio all'inizio.
Mercedes EQE
Non ci sono differenze significative tra la Mercedes Classe E elettrica e il suo fratello convenzionale in termini di lunghezza. Tuttavia, un sacco di spazio può essere salvato dal cambio di unità e quindi l'EQE viene fornito con una quantità di spazio simile alla versione lunga, che è disponibile solo in Cina. Mercedes ha chiaramente modellato questo modello su una EQS, che può essere visto soprattutto nel design generale e il wildescreen negli interni. Il display si estende su quasi tutta la larghezza del cruscotto e offre così al conducente un comfort sufficiente.
A parte lo spazio, la pura tecnologia installata nel modello non è più una sorpresa quando si guarda la EQS. Tuttavia, ci sono chiare differenze nelle cifre delle prestazioni dei due. Il modello dovrebbe essere più leggero ed economico con le stesse prestazioni. Questo è dovuto al design speciale con un magnete permanente nel rotore e non il solito motore. Soprattutto, una maggiore densità di potenza e una maggiore efficienza dovrebbero essere un grande vantaggio.
SEAT Leon e-Hybrid
Con una quarta versione della nota SEAT Leon, il produttore lancia ora un e-Hybrid con tecnologia ibrida plug-in. Questo combina un motore TSI da 1,4 litri e un motore elettrico con 204 CV. Un'autonomia puramente elettrica di 70 chilometri è possibile. Utilizzando il motore TSI, è quindi possibile percorrere circa 800 chilometri.
Con l'aiuto di un e-manager nel sistema dell'auto, il processo di ricarica può essere avviato, fermato e cronometrato con precisione. Inoltre, l'auto può essere impostata in modalità ibrida e poi decide da sola quale motore utilizzare.


Articoli correlati

Il noleggio come fulcro della transizione all'elettrico


15/09/2022

La scadenza degli obbiettivi di riduzione delle emissioni di anidride carbonica è sempre più vicina. Come può il noleggio facilitare e incentivare la diffusione degli EV?

Noleggio di auto elettriche: importanza per la diffusione...


Leggi