• /
  • news
  • /
  • Auto, è il momento di passare alle gomme estive

Auto, è il momento di passare alle gomme estive


Tags: Pneumatici

L’inverno è finito, almeno sulle strade: se nella vita quotidiana la primavera stenta a farsi sentire, con piogge torrenziali anche in queste ultime ore su quasi tutta l’Italia e una Pasqua all’insegna del cielo grigio, per il Codice della Strada è terminato il periodo in cui vige l’obbligo di montare pneumatici invernali sui tratti individuati.

 

Scaduto l’obbligo delle gomme invernali. Per la precisione, in tutta Italia dal 15 aprile sono scadute le imposizioni legate alla circolazione nei mesi freddi per le strade ritenute a maggior rischio di effetti pericolosi di neve e ghiaccio, e gli automobilisti hanno un altro mesetto per completare il passaggio alle più adatte coperture estive, a meno di non usare le gomme all season che possono circolare tutto l’anno senza preoccupazioni.

 

Come affrontare il cambio stagione di pneumatici. Come ogni anno, in questa fase possiamo leggere le raccomandazioni di enti e associazioni impegnate nella salvaguardia della sicurezza stradale, che spiegano le ragioni del cambio gomme stagionale, mentre sotto l’aspetto molto più pratico i siti specializzati in vendita di gomme si danno battaglia a suon di promozioni sulle estive: anche su Euroimport Pneumatici, uno dei riferimenti più noti in Italia, si possono scoprire prezzi vantaggiosi per l’acquisto di pneumatici estivi delle principali marche, da acquistare per mettersi in regola con il Codice ed evitare sorprese salate.

 

Non solo multe pesanti. Gli automobilisti che, dal 16 maggio al 14 ottobre, saranno “scoperti” a guidare vetture equipaggiate con gomme M+S che abbiano codici di velocità inferiore a quelli riportati sulla carta di circolazione si espongono sia a pesanti sanzioni pecuniarie che ad altre pene: la multa amministrativa può andare da 422 a 1.695 euro, a cui si aggiunge il possibile ritiro del libretto di circolazione e l’eventualità che, in caso di incidente stradale, la propria assicurazione non paghi i danni.

 

Il fattore sicurezza. Se queste sono le motivazioni “utilitaristiche” che potrebbero spingere a seguire le regole sugli pneumatici, non meno importanti sono gli aspetti legati alla sicurezza stradale, un fronte su cui da anni si impegna il progetto Pneumatici sotto controllo, voluto da Assogomma e FederPneus: il direttore di Assogomma Fabio Bertolotti, ricorda in particolare che i benefici per gli automobilisti che derivano dal cambio gomme sono molteplici.

 

Ridurre i rischi alla guida. Il primo aspetto riguarda la riduzione dello spazio frenata garantito dalle coperture estive efficienti rispetto a quelle invernali montate fuori stagione, che può raggiungere addirittura il 20 per cento: le mescole e il disegno battistrada delle gomme estive sono realizzati con materiali e logiche tecniche diverse per adattarsi alle situazioni climatiche tipiche della stagione primaverile e calda, e quindi per viaggiare bene sia sull’asfalto rovente che su strade improvvisamente battute da acquazzoni.

 

Non adottare comportamenti pericolosi. Più in generale, Bertolotti ammonisce gli automobilisti: “Mettersi alla guida con pneumatici lisci, danneggiati, non omologati e montati maldestramente costituisce un elemento di pericolosità e un potenziale pericolo per la sicurezza stradale che va assolutamente evitato”, dice il direttore di Assogomma.



Articoli correlati