• /
  • news
  • /
  • Accordo Seat-Aqualia: produrre biometano dalla lavorazione delle acque sporche

Accordo Seat-Aqualia: produrre biometano dalla lavorazione delle acque sporche


Tags: Curiosità

Una riduzione dell'80% delle emissioni di CO2 rispetto ai motori a benzina

In occasione della giornata mondiale dell'acqua del 22 Marzo, Seat e la società italiana Aqualia hanno siglato un accordo per la produzione di metano per autotrazione dal procedimento di depurazione delle acque reflue.
Questo tipo di carburante (biometano), dovrebbe garantire una riduzione delle emissioni di CO2 dell'80% rispetto all'alimentazione a benzina. A sostenerlo sono proprio i tecnici catalani di Volkswagen Spagna, che spiegano come l'acqua degli scarti fogniari possa venir separata dai fanghi e poi decantata in apposite vasche, permettendo cosi il recupero dei gas nocivi che derivano dai processi di fermentazione dei materiali organici ed inorganici.
Un processo di depurazione delle acque sporche che diventa fonte di energia grazie alla produzione di gas da autotrazione.
Dalla Seat promettono che una vettura alimentata a biometano può percorrere sino a 5 milioni di km grazie al gas prodotto in un anno da un impianto di trasformazione di un paese con circa 50.000 abitanti. In pratica, 100 volte il giro del mondo o 6 volte il viaggio di andata e ritorno dalla Terra alla Luna.
Finora, Seat ha messo a disposizione degli utenti ben 4 esemplari alimentati a biometano: la Leon TGI, la famigliare Leon ST TGI, la Leon ST Ecofuel e la citycar SEAT Mii Ecofuel, vetture che per le loro qualità ''green'' non sono soggette a molte delle limitazioni sul traffico vigenti in numerose città europee, a cominciare dalle intricate e congestionate Madrid e Parigi.



Articoli correlati

Da Toyota arriva e-Palette, vettura che diventa furgone o negozio...


10/01/2018

Totalmente elettrico ed a guida autonoma, vuole ridisegnare il concetto di business

Al CES di Las Vegas sono sempre tante le novità. ...


Leggi


Auto futuristiche: sempre più vicini grazie a ricerche del Mit


09/01/2018

L'italiano Valerio Varricchio tra i protagonisti delle ricerche sulla guida autonoma

Le auto sono sempre più futuristiche ed un contributo importante in questo senso lo sta dando anche l'italiano Valerio Varricchio che collabora da tempo ad una ricerca presso il Massachusetts Institute of Technology (Mit). ...


Leggi


Polizia tedesca presto alla guida della Volskwagen Golf 400R


08/01/2018

Elaborata da Oettinger, tocca i 310 km/h di velocità

Grazie al contributo di Oettinger, la polizia tedesca potrà dotarsi di un vero e proprio bolide per rincorrere i furfanti. Stiamo parlando della Volskwagen Golf 400R, potenziata da alcune migliorie e in grado di arrivare da 0 a 100 km/h in poco meno di 4 secondi....


Leggi